Pes-[Pro Evolution Soccer] and More

ora il forum è di Bindex! ahahahha
 
IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 Fullmetal alchemist-鋼の錬金術師

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Arrapato
Admin
avatar

Messaggi : 300
Data d'iscrizione : 01.03.09
Età : 64
Località : Cesano maderno [mbmi]

Charter
Vita Vita:
0/0  (0/0)

MessaggioTitolo: Fullmetal alchemist-鋼の錬金術師   Mer Mar 11, 2009 10:48 pm

Fullmetal Alchemist
Fullmetal Alchemist (鋼の錬金術師, Hagane no Renkinjutsushi?) è un manga giapponese creato da Hiromu Arakawa nel 2001 e tutt'ora in corso di produzione. In patria viene pubblicato nella rivista mensile Shonen Gangan, pubblicata dalla Square-Enix, ed al settembre 2008 ha raggiunto i 90 capitoli pubblicati, i quali sono stati al momento raccolti in 21 Tankōbon. In Italia il manga viene tradotto e pubblicato dalla Panini Comics nella collana Planet Manga, ed ha raggiunto i 19 volumi pubblicati.
Nel 2003 dal manga è stato tratto un anime, prodotto dallo studio di animazione Bones e dalla Aniplex, che ne ha curato le musiche. La serie, composta da 51 episodi, è stata trasmessa su varie stazioni televisive giapponesi, tra cui la Animax e la Tokyo Broadcasting System, dal 4 ottobre 2003 al 2 ottobre 2004. Verso la fine di ottobre 2005 i diritti per la versione italiana sono stati acquistati dalla Panini e trasmessa successivamente su MTV Italia. Una seconda serie animata prevista per l'aprile 2009 è stata annunciata nell'uscita del 20° volume del manga e nell'uscita del 12 settembre 2008 dello Shonen Gangan: non si hanno tuttavia ancora informazioni riguardo la possibile storia che verrà trattata.
Il 23 luglio 2005 è stato rilasciato un film, intitolato Fullmetal Alchemist The Movie: Il conquistatore di Shamballa, che si aggiunge alla serie animata e in seguito anche quattro OAV. Anch'esso è giunto in Italia ad opera della Panini, e trasmesso per la prima volta su una rete televisiva italiana il 18 marzo 2008.
Dalla serie sono stati tratti anche vari giochi per Playstation 2, prodotti dalla Square Enix. Tre di questi titoli sono videogiochi RPG, chiamati "Fullmetal Alchemist e l'angelo perduto", "Fullmetal Alchemist 2: La maledizione dell'elisir scarlatto", e "Fullmetal Alchemist 3: La ragazza che oltrepassò Dio", mentre uno di essi è un videogioco di lotta, intitolato "Fullmetal Alchemist: Dream Carnival". La Bandai ha invece rilasciato due giochi ispirati alla serie, "Fullmetal Alchemist: Stray Rondo" e "Fullmetal Alchemist: Omoide no Sonata", per Game Boy Advance, ed uno, "Fullmetal Alchemist: Dual Sympathy" per Nintendo DS.
Fullmetal Alchemist ha anche ispirato vari romanzi, scritti da Makoto Inoue e pubblicati a partire dal 2005, giunti al momento ad un totale di sei numeri. In ambito musicale, la serie ha prodotto vari drama cd, ispirati alla storia del manga originale, ed anche vari concerti importanti, nel mese di dicembre del 2004, seguito dal relativo dvd nel 2005.
Trama
Fullmetal Alchemist è un manga fantasy ambientato agli inizi del 20° secolo in un paese chiamato Amestris. In questo mondo immaginario l'alchimia è la scienza che permette di trasmutare una materia in una differente (secondo la legge dello scambio equivalente) attraverso l'uso di un cerchio alchemico. I migliori alchimisti hanno la possibilità di partecipare ad un esame per poi entrare nell'esercito, sotto il titolo di alchimisti di Stato.
Edward e Alphonse Elric erano dei bambini che vivevano in un villaggio di campagna chiamato Resembool. Il padre dei ragazzi Hohenheim (Hohenheim della Luce nell'anime e Van Hohenheim nel manga), un alchimista straordinario, se ne era andato di casa quando Edward era ancora molto piccolo e Alphonse era praticamente un neonato. Anni dopo, la madre dei ragazzi, Trisha Elric, morì a causa di una grave malattia. Dopo la sua morte, Edward e Alphonse vissero insieme a Winry e sua nonna fino a quando non trovarono un'insegnante di alchimia. Dopo aver completato l'allenamento impostogli da quest'ultima, tornarono a casa con l'intenzione di riportare in vita la defunta madre attraverso il cerchio alchemico che avevano trovato fra gli appunti del padre. Il loro tentativo fallisce e al posto del redivivo corpo della madre compare un mucchio informe di carne e ossa, creato a costo della gamba sinistra di Edward e l'intero corpo di Alphonse. Nel disperato tentativo di salvare suo fratello, Edward sacrificò il suo braccio destro per legare l'anima di Al ad un'armatura. Il braccio e la gamba di Edward furono sostituiti da due arti meccanici chiamati Automail. Nella versione originale giapponese, il termine "Fullmetal" è usato per descrivere una persona tenace e ostinata. Nel sesto volume del manga, come nell'ottavo episodio dell'anime, viene rivelato che quando un alchimista diviene un Alchimista di Stato gli viene conferito un titolo; a Edward è stato assegnato il titolo di "Fullmetal", facendolo così diventare "Fullmetal Alchemist".
Un Alchimista di Stato chiamato Roy Mustang arrivò durante la trasmutazione umana fallita di Ed e Al. Dopo aver visto la loro bravura in alchimia, Mustang suggerì che il modo migliore per i due ragazzi di raggiungere il loro scopo era di diventare Alchimisti di Stato e lavorare per lui. Spronato dalla proposta dell'uomo, Edward si propose di diventare un Alchimista di Stato, così da poter sfruttare le risorse disponibili agli Alchimisti di Stato e trovare un modo di recuperare quello che lui e Alphonse avevano perso. Alla fine i due fratelli vengono a conoscenza della Pietra Filosofale, e incominciano a cercarla sicuri che quella avrebbe potuto fargli recuperare i loro corpi. Continuando le loro ricerche vengono a sapere segreti sulla Pietra Filosofale che non avrebbero mai voluto scoprire, e trovano altri che la cercano come loro, disposti a tutto pur di metterci le mani.
Terminologia
Alchimia
Nel contesto di Fullmetal Alchemist l'alchimia è, semplificando, un processo in tre fasi. Il primo è la comprensione della struttura della materia, quindi la sua scomposizione e infine la ricomposizione. Nel manga la fonte del potere alchemico è ancora sconosciuta sia al protagonista principale, sia ai lettori. Mentre nell'anime, l'energia per la reazione alchemica proviene dall'altra parte del Portale, presumibilmente dalle morti che si verificano nel mondo dall'altro lato del Portale (il nostro).
Alchimista di Stato
Gli Alchimisti di Stato servono una speciale branca dell'esercito. Vengono selezionati tramite un esame suddiviso in tre prove (scritto, orale, pratico) e sono considerati tra i più potenti e abili alchimisti. Del titolo di Alchimista di Stato può essere insignito sia un civile, sia un militare che abbia superato l'esame e tale titolo comporta anche considerevole autorità e influenza. Ciononostante essi sono generalmente disprezzati dalla popolazione che li considera "cani dell'esercito", perché si ritiene che abbiano venduto l'anima all'esercito in cambio di privilegi speciali. Un Alchimista di Stato può scegliere di non prestare servizio attivo e di essere riconosciuto come ricercatore, ma ogni due anni, per non perdere le sovvenzioni governative, deve portare il risultato delle proprie ricerche o, più in generale, sostenere una prova che lo riconosca ancora capace di portare il titolo assegnatogli. Caratteristica è l'assegnazione di un secondo nome, in base alle abilità particolari che si posseggono. Unico segno distintivo di questa branca dell'esercito è un orologio d'argento con inciso una chimera, dato a tutti gli Alchimisti di Stato, che sembra amplifichi il potere alchemico.
Portale dell'Alchimia
Conosciuto anche come «Portale della Verità» o semplicemente «Portale», si dice che sia la fonte di tutto il potere alchemico. Un alchimista che oltrepassi il Portale può esercitare l'alchimia senza bisogno di un circolo scritto o tatuato, grazie alla conoscenza ottenuta da questa esperienza.
Dietro al Portale nell'anime della serie c'è il mondo reale, all'epoca della prima guerra mondiale; infatti, nel corso di una delle ultime puntate, il protagonista, si ritrova implicato nei bombardamenti londinesi del 1916. Nell'anime l'energia per l'alchimia proviene dalle morti delle persone al di là del Portale: esso avanza nel tempo ogni volta che viene richiesta dell'energia per l'alchimia. C'è un Portale all'interno di ogni persona, bisogna solo sapere come invocarlo. Un bambino ha un collegamento debole tra corpo, mente e spirito, quindi è facile evocare il Portale usando il potere di un infante. Il Portale somiglia alla scultura Porta dell'inferno di Rodin.
Automail
Un automail è un componente meccanico costituito di acciaio con il funzionamento di svolgere i normali movimenti di una precisa parte del corpo (dipende alla quale si collega) non ha bisogno di alimentatori perché utilizzza esclusivamente la forza del corpo umano. l'automail si deve costruire secondo le esigenze di una certa persona, la parte del corpo, le dimensioni, il peso ecc.... Il suo funzionamento consiste nel collegarsi a ogni nervo della precisa parte del corpo per poi leggere i segnali emessi dal cervello, e amplificandoli manda corrente al punto desiderato per poi compiere il movimento. Alcuni tipi di automail includono armi balistiche o altri miglioramenti nei movimenti comuni.
Principio dello scambio equivalente
Secondo questo principio, elemento fondamentale dell'alchimia in Fullmetal Alchemist, per ottenere una sostanza di un certo valore, bisognerà sacrificarne un'altra del medesimo valore. Questo principio potrebbe perdere valore solo in presenza di una pietra filosofale. Questo principio nega dunque la resurrezione, in quanto per riportare in vita un morto bisognerebbe sacrificare, oltre alle sostanze chimiche che compongono un corpo umano, anche qualcosa del valore di un'anima.
Così Alphonse Elric definisce il processo dello scambio equivalente: «Senza sacrificio, l'uomo non può ottenere nulla. Per ottenere qualcosa, è necessario dare in cambio qualcos'altro che abbia il medesimo valore.»
All'inizio i protagonisti sono convinti che questa legge sia il fondamento del mondo, oltre che dell'alchimia; ma nel corso della serie realizzano che il mondo è troppo vario per poter essere riassunto in un'unica regola. La storia parte proprio dai due fratelli Elric che commettono l'errore di cercare di riportare in vita la loro madre senza sapere che nulla equivale al valore di un'anima, tranne la pietra filosofale.
Trasmutazione umana
In Fullmetal Alchemist riportare in vita qualcuno è una trasmutazione assolutamente impossibile e assolutamente vietata. È possibile creare un corpo, a partire dagli elementi costituenti, ma nessuno è mai riuscito ad ancorare l'anima al suddetto corpo: inoltre il principio dello scambio equivalente non funziona con la vita delle persone, in quanto nessuna vita è mai perfettamente equivalente a un'altra. Se, nonostante tutto, un alchimista intende tentare, perderà parte o totalità del suo corpo; l'energia così ottenuta darà vita al risultato della trasmutazione, un Homunculus. Questa creatura inizialmente non ha aspetto umano, solo col passare del tempo (si può accelerare lo sviluppo nutrendolo con le Pietre Rosse) matura e assume l'aspetto di colui che doveva essere resuscitato.
Cerchio alchemico
Un cerchio alchemico è un disegno circolare, di varie dimensioni, contenente al suo interno altri segni (quadrati ed altre forme geometriche, simboli e parole), una sorta di cerchio magico (benché in Fullmetal Alchemist l'alchimia sia vista come una scienza).
Per eseguire una trasmutazione è necessario per prima cosa disegnare o incidere un cerchio alchemico su di una superficie, tipicamente con un gesso, ma in caso di necessità anche con sangue o altro. Dopodiché per attivarlo l'utilizzatore vi fa confluire la propria energia (come detto, alla fine dell'anime viene rivelato che l'energia necessaria proviene dall'altra parte del portale, comunque nell'episodio dell'esame da alchimista di stato si vede un alchimista consumare anche le proprie forze nel realizzare una struttura di notevoli dimensioni), solitamente toccandolo direttamente con le mani, ma talvolta anche tenendole sollevate dal suolo (come quando Alphonse ripara una radio nel primo episodio).
Vi sono comunque delle eccezioni, ad esempio dei cerchi che si attivano da soli quando completati (nell'anime si vede quello usato da Mustang per sigillare la cantina di Pride non appena chiusa la porta). Coloro che vedono il Portale diventano in grado di eseguire trasmutazioni senza cerchio alchemico: Edward, Izumi, Hoheneim e Dante battono le mani dopodiché possono trasmutare il primo oggetto che toccano; per operazioni particolarmente complesse - come quelle riguardanti la pietra filosofale - può essere necessario disegnare comunque dei cerchi alchemici complessi e di grandi dimensioni, ma questi possono essere creati in un attimo tramite una semplice trasmutazione della superficie da disegnare. Anche utilizzando una pietra rossa (cioè una pietra filosofale incompleta ed instabile) è possibile eseguire trasmutazioni senza cerchio alchemico. Per non dover sempre disegnare cerchi alchemici, alcuni ricorrono a tatuaggi (come Kimblee, Psiren e - non per sua scelta - Scar), altri invece hanno dei cerchi alchemici disegnati su indumenti che indossano (Mustang su di un guanto, Armstrong su una sorta di guanto-tirapugni). Uno stesso cerchio alchemico talvolta può servire a più risultati (ne Il conquistatore di Shambala Al batte le mani come Ed, ma non avendo ricordo del Portale, deve ricorrere a dei cerchi disegnati sui guanti, con i quali riesce comunque a ricavare acqua nel deserto, creare tornado, trasferire parti della sua anima in oggetti e disegnare cerchi alchemici più complessi). In alcuni casi particolari, dei cerchi appaiono nel nulla, a mezz'aria, durante una trasmutazione in corso.
Pietra Filosofale
La pietra filosofale, una pietra leggendaria che permette al suo possessore di scavalcare completamente la legge dello Scambio Equivalente. Per creare la Pietra Filosofale sono indispensabili dei particolari materiali: esseri umani vivi.
Nell'anime, alcune persone hanno effettivamente trovato dei sistemi per creare delle pietre simili a quella filosofale, riferite spesso come "false pietre filosofali" o più semplicemente "pietre rosse". Si tratta di pietre incomplete ed instabili, che raramente possono addirittura produrre effetti nefasti sul loro utilizzatore. Le "pietre rosse" sono anche il nutrimento degli Homunculus (oltre ad aver permesso loro di passare da informi ammassi di carne - risultati di trasmutazioni fallite - al loro aspetto definitivo, permettono loro di avere molte "vite": per eliminarli completamente può essere necessario colpirli mortalmente molte volte, fino a consumare tutte le loro pietre rosse).
Gli unici sistemi conosciuti di produzione di pietre rosse che non prevedono il sacrificio diretto di vite umane, sono quelli che utilizzano unicamente una particolare "acqua rossa", una sostanza tossica che nuoce agli abitanti di Xenotime, cittadina vicina alla sua sorgente sotterranea, la cui origine non è spiegata.
L'acqua rossa è stata studiata, fra gli altri, dai giovani Russel e Fletcher, spacciatisi per i fratelli Elric per essere accreditati e desiderosi di portare a termine le ricerche del padre, cercando di migliorare il procedimento chimico per cristallizzarla sotto forma di pietre. Il fratello minore si rende conto che non dovrebbero mettere in pericolo la popolazione del villaggio lavorando con la pericolosa sostanza, ma il maggiore è determinato nel suo intento. Il loro finanziatore, però, stanco di aspettare -con il procedimento chimico non è facile ottenere pietre di dimensioni accettabili-, decide di utilizzare "l'altro metodo", più rapido e più immorale: far bere l'acqua rossa ad una donna incinta, in modo che si cristallizzi nella placenta e poi ne venga estratta una pietra - procedimento che porta gravi conseguenze nel neonato, spesso la morte -, ma i veri ed i falsi fratelli Elric insieme riescono ad impedirlo.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://m.forum-attivo.net
Arrapato
Admin
avatar

Messaggi : 300
Data d'iscrizione : 01.03.09
Età : 64
Località : Cesano maderno [mbmi]

Charter
Vita Vita:
0/0  (0/0)

MessaggioTitolo: ...continua   Mer Mar 11, 2009 10:50 pm

Tutti gli altri sistemi visti o nominati nell'anime prevedono il sacrificio diretto persone: in pratica le pietre filosofali sono dei concentrati di vite umane. Il Dottor Marcoh è riuscito ad ottenere un'acqua rossa di maggiore densità rispetto a quella di Xenotime (dall'aspetto quasi gelatinoso a contatto con l'aria), realizzando così pietre filosofali incomplete, che sono state utilizzate, contro il suo volere, contro la popolazione di Ishbar, spingendolo a disertare dall'esercito. Il suo lavoro nel laboratorio segreto N.5 è stato continuato da Shou Tucker, che cerca poi di convincere Ed a creare la pietra filosofale completa eseguendo una trasmutazione a partire dall'acqua rossa di Marcoh, senza rivelargli che nella stanza superiore sono tenuti prigionieri alcuni esseri umani vivi: Ed ha letto negli appunti di Marcoh della necessità di sacrificare delle persone, ma Tucker gli fa credere che quel passaggio sia già stato fatto da Marcoh e non ve ne sia ulteriore bisogno. Una volta scoperta la verità, Ed si rifiuta di sacrificare i prigionieri.
Anche le pietre rosse che Envy fa mangiare a Wrath per farlo passare dalla loro parte contengono al loro interno delle vite di esseri umani, benché egli non spieghi il procedimento utilizzato per crearle. Dante, che nell'arco della serie dimostra di avere a disposizione pietre rosse in quantità, con le quali nutrire i suoi servitori Homunculus, comanda questi ultimi in modo che, causando guerre ed epidemie, spingano altri a creare una pietra completa - procedura che lei teme potrebbe costarle la vita - per poi impadronirsene.
Infine, anche la "grande arte" perduta di Ishbar (uno studio separato dell'alchimia, che poi era stata vietata da quel popolo) cela un metodo per creare pietre filosofali "complete", ma che richiede il sacrificio di decine, centinaia o anche migliaia di uomini, cosa inaccettabile per Alphonse ed Edward. Questo metodo è simile a quello utilizzato in passato da Hohenheim, quando aveva creato delle pietre filosofali insieme a Dante facendo sparire intere città. Scar, sacrificando migliaia di vite, compresa la propria, riesce infine a creare la pietra filosofale all'interno del corpo di Alphonse (che non appare quindi con l'aspetto di una pietra, ma si manifesta come un bagliore rosso all'interno dell'armatura di Al). Alla fine della serie Dante tenta di raffinare ulteriormente la pietra facendola passare dallo stomaco di Gluttony (la donna afferma che l'Homunculus è stato creato per produrre pietre, anche se non spiega i dettagli del procedimento), ma Alphonse decide di non lasciarsi mangiare ed utilizza egli stesso il suo potere.
Visto che le pietre filosofali sono dei "concentrati" di vite di esseri umani, è ipotizzabile che, con le sue abitudini di mangiare persone, Gluttony sia in grado di creare pietre rosse "raffinando" le vite delle persone divorate, in modo simile a come Dante afferma che l'homunculus possa trasformare la pietra completa, ma grezza, in una più raffinata. Si tratta comunque di ipotesi, poiché il processo non viene spiegato dettagliatamente nell'anime, benché nel film il Conquistatore di Shamballa si veda Gluttony (che nel frattempo ha subito una mutazione) trasudare pietre rosse dal proprio corpo.
Nel manga non compaiono le pietre create tramite l'acqua rossa di Xenotime, ma si possono ottenere soltanto sacrificando delle persone. La prima viene creata dal "Padre" e le altre dal Dottor Marcoh ed altri alchimisti.
Personaggi
Anime e manga, per quanto partiti entrambi da una base comune, si trovano a differire in maniera evidente nello sviluppo della trama man mano che la storia prosegue. Per questo motivo gli stessi personaggi vengono ad interagire in realtà differenti, che li portano ad assumere atteggiamenti diversi. In alcuni casi varia il contesto in cui si sono trovati a vivere, quindi anche determinate loro scelte e aspetti del loro carattere, rendendoli a sé stanti da una versione all'altra. Di conseguenza conoscere i personaggi dell'anime non significa conoscere quelli del manga e vice versa. Inoltre, nell'anime compaiono personaggi specificatamente inventati per il corso di questa vicenda, non presenti nel manga. Nella pubblicazione cartacea, allo stesso modo, fanno la loro comparsa nuovi personaggi, non apparsi nei capitoli sui quali ci si è basati per costruire la saga televisiva.
Personaggi principali
Edward Elric
Edward Elric (l'Alchimista d'Acciaio), soprannominato Ed (non a caso perché Ed è una parola alchemica), è il protagonista; possiede un braccio e una gamba prostetici realizzati in automail. È molto sensibile ai commenti sulla sua bassa statura,odia il latte ed è il più giovane Alchimista di Stato. È un tipo molto testardo, impetuoso e deciso. Dà sicuramente la preferenza all'azione piuttosto che alla riflessione anche se, dopo aver agito, riflette molto su ciò che ha fatto. Dopo aver visto il Portale, diventa in grado di eseguire trasmutazioni senza cerchio alchemico.
Alphonse Elric
Alphonse, soprannominato Al (che è un'altra parola alchemica), è il fratello minore di Edward e il coprotagonista della serie. Per quasi tutta la serie la sua anima è legata a una grande armatura di piastre che gli fa da corpo, così che molti lo credono il vero "Alchimista d' Acciaio". Alphonse è il più calmo dei due fratelli e funziona da contraltare al carattere impulsivo di Edward, in quanto si dimostra più timido e introverso, molto dolce e sentimentale, nel complesso ponderato e amante degli animali.
Nell'anime, verrà trasmutato da Scar nella pietra filosofale.
Scar
Scar è uno dei pochi abitanti di Ishibar sopravvissuti. Il suo nome reale è sconosciuto e viene chiamato Scar ("cicatrice") a causa della cicatrice a forma di X sulla sua fronte, procuratagli da Zolf J. Kimblee (l'alchimista scarlatto) dopo che questo aveva sterminato il suo villaggio. Il suo braccio destro è ricoperto di elaborati tatuaggi alchemici, in precedenza quello era il braccio di suo fratello che aveva su tutto il suo corpo dei cerchi alchemici per tentare di creare la pietra filosofale.
Crede di essere uno strumento di Dio e uccide gli Alchimisti di Stato usando l'alchimia per rivoltare dall'interno all'esterno i loro corpi. Può usare i suoi poteri anche su oggetti inanimati.
Dante
Personaggio apparso solo nell'anime, conosciuta inizialmente solo come maestra di Izumi, si rivelerà essere l'antagonista principale della serie, ovvero colei che comanda gli homunculus. Anche la sua anima ha più di 400 anni, e fu la prima donna di Hohenheim. Vuole la pietra filosofale allo scopo di spostarsi da un corpo all'altro.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://m.forum-attivo.net
Arrapato
Admin
avatar

Messaggi : 300
Data d'iscrizione : 01.03.09
Età : 64
Località : Cesano maderno [mbmi]

Charter
Vita Vita:
0/0  (0/0)

MessaggioTitolo: ...continua   Mer Mar 11, 2009 10:52 pm

Roy Mustang
Il colonnello Roy Mustang è noto come l'Alchimista di Fuoco. È uno dei 4 alchimisti di stato più forti impiegati nel massacro di Ishibar. È in grado (con l' ausilio di un guanto in fibra sintetica che riporta stampato un cerchio alchemico) di creare scintille e controllando la concentrazione di ossigeno nell' aria riesce a infiammare quest'ultimo e a indirizzare con estrema precisione getti di fuoco. Nell'anime si tratterebbe dell'assasinio dei genitori di Winry, anche se questo fu una decisione dei suoi superiori. Per questo ambisce al titolo di Comandante Supremo, poiché rivestendo il grado più alto dell'Esercito non sarà più costretto ad eseguire degli ordini insensati (se qualcuno gli chiede come mai vuole ambire a tale carica, Roy risponde dicendo di obbligare a tutte le donne dell'Esercito di portare la minigonna). Nell'anime, alla fine, riuscirà a uccidere Pride, ma perderà l'occhio sinistro per colpa del colonello Archer.
King Bradley
Conosciuto come il Führer (Comandante Supremo), è il massimo responsabile militare di Amestris, detenendo il titolo politico ufficiale di presidente. Sebbene abbia un atteggiamento amichevole e forse un poco eccentrico ha la mente di una trappola d'acciaio e conservare Amestris è sempre la sua priorità principale. È rinomato anche come un eccezionale spadaccino, e porta una benda sull'occhio sinistro.
Manga
Il manga è stato serializzato dalla Square-Enix nella rivista Monthly Shonen Gangan dal luglio 2001, ed è in pubblicazione fino al 22° volume nel 2009 [3]. Attualmente, nel dicembre 2008, sono stati pubblicati 90 capitoli e 21 tankōbon. In Italia il manga è pubblicato dalla Planet Manga a partire dal luglio 2006, la quale ha pubblicato al momento 19 volumi.
Anime
Lo studio di animazione Bones ha adattato il fumetto in un anime di 51 episodi, prodotto dalla Aniplex, che è stato trasmesso in Giappone dal 4 ottobre 2003 al 2 ottobre 2004. Il 23 luglio 2005 è stato pubblicato dallo stesso studio anche un film: Fullmetal Alchemist The Movie: Il conquistatore di Shamballa (劇場版「鋼の錬金術師 シャンバラを征く者」, Gekijōban "Hagane no Renkinjutsushi: Shanbara o Yuku Mono"?), seguito della serie TV. Nel marzo 2006 sono stati pubblicati su tre DVD 3 nuovi OAV, comprendenti anche State Alchemists vs the seven Homunculi che in precedenza era stato trasmesso solo agli Universal Studios Japan (in Tokyo).
All'atto dell'uscita in patria del 20º volume è stata confermata la produzione di una nuova serie anime, dando conferma a delle notizie che erano trapelate qualche tempo prima.[4] Questo remake seguirà fedelmente la narrazione della storia raccontata nel manga,[5] che nel frattempo si avvia verso la conclusione.
Serie TV
Poiché al momento della produzione della serie il materiale del manga disponibile era limitato, la trama dell'anime diverge da quella del manga a circa metà serie (corrispondente alla fine del sesto tankōbon/inizio del settimo). La storia successiva dell'anime e la sua conclusione è diversa da quella del manga, ancora in corso di pubblicazione. Questa divergenza comunque è stata pianificata fin dall'inizio e non è stata improvvisata una volta raggiunto il materiale del manga all'epoca disponibile.
In Italia è stato trasmesso su MTV Italia a partire dal 11 aprile 2006 fino al 23 giugno 2007, edizione a cura della Panini Video; doppiaggio dell'ADC Group; traduzione di Ernesto Cellie; dialoghi italiani di Silvia Bacinelli. Inoltre è iniziata la pubblicazione in 12 DVD a cura sempre della Panini Video nel giugno 2006. E' tuttora trasmesso dalla rete Cartoon Network.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://m.forum-attivo.net
Arrapato
Admin
avatar

Messaggi : 300
Data d'iscrizione : 01.03.09
Età : 64
Località : Cesano maderno [mbmi]

Charter
Vita Vita:
0/0  (0/0)

MessaggioTitolo: ...continua   Mer Mar 11, 2009 10:54 pm

Film
Nel 2005 è stato rilasciato dallo studio BONES un lungometraggio animato, noto come Il conquistatore di Shamballa, che funge da conclusione alla serie televisiva. Il cartone è stato trasmesso la prima volta in televisione in Italia il 18 marzo 2008 all'interno di MTV Anime Night.
Nel film Edward si trova nel nostro mondo, in Germania, impossibilitato ad usare l'alchimia. Intanto in Amestris, Alphonse, che non ha ricordo degli anni passati nell'armatura, cerca il modo per ritrovare suo fratello. Edward, cercando di aiutare Noa, una ragazza zingara, viene coinvolto in un piano della Società Thule che cerca di raggiungere Shambala, un luogo leggendario che si dice sia dotato di grandi poteri.
OAV
Sono stati prodotti anche alcuni brevi OAV di Fullmetal Alchemist.
Kids
Il primo di questi 4 OAV vede per poco più di tre minuti tre bambini molto somiglianti Alphonse, Edward e Winry da bambini correre per una città dei nostri tempi, per le cui strade compaiono manifesti del film. I tre bambini raggiungono la casa del bis-bis-nonno... non lo si vede in viso, ma ha un braccio meccanico...
Chibi Party
Il secondo di questi OAV dura più o meno sei minuti e vede molti dei i personaggi dell'anime FMA riuniti per festeggiare "la fine delle riprese del film". E sono tutti disegnati in stile "chibi"cioè in versione super deformed, con tratti infantili e teste sproporzionate rispetto al corpo. Su questo sfondo prendono corpo una serie di simpatiche gag sul filo dell'assurdità e del non-sense, con una Riza Hawkeye più pazza che mai ed un Envy tenerissimo.
Alchimisti di stato contro homuncolus
L'esercito ha scoperto il nascondiglio degli homunculus e li sta per raggiungere. Nel frattempo Ed e Al si trovano già nel covo degli uomini artificiali, per salvare Winry rapita da Greed, o almeno è ciò che credono. Alla grande battaglia prenderà parte anche un giovane alchimista di stato appena arruolato, dalla cui visuale in prima persona verranno a momenti mostrate alcune scene.
Live action
"Al" (una statua con la forma della sua armatura) appare (sempre immobile) in una grande città, fra passanti e fermate dell'autobus... fino a raggiungere lo studio Bones, che ha curato la realizzazione della serie. Però Al è troppo grande per passare dalla porta.
Videogiochi
Fra i più famosi troviamo: NDS: FullMetal Alchemist : Dual Simpathy; ps2: Full Metal Alchemist and the Broken Angel più altri videogiochi per playstation 2, "Fullmetal Alchemist e l'angelo perduto", "Fullmetal Alchemist 2: la maledizione dell'elisir scarlatto" e "Fullmetal Alchemist 3: La ragazza che oltrepassò Dio".
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://m.forum-attivo.net
Arrapato
Admin
avatar

Messaggi : 300
Data d'iscrizione : 01.03.09
Età : 64
Località : Cesano maderno [mbmi]

Charter
Vita Vita:
0/0  (0/0)

MessaggioTitolo: ...continua   Mer Mar 11, 2009 10:56 pm

Musiche

Della serie sono usciti anche 3 OST (Original Sound Track) più un Complete Best Edition che contiene tutte le canzoni (di apertura e di chiusura) della serie animata, oltre alla OST del Film: Fullmetal Alchemist The Movie: Il conquistatore di Shamballa (composta da 46 pezzi).
Complete Best Edition

* Melissa dei Porno graffiti, sigla di apertura dall'episodio 1 a 13 e chiusura episodio 1.
* Kesenai Tsumi di Nana Kitade ("Peccato Incancellabile") canzone di chiusura dal secondo episodio fino al numero 13
* Ready Steady Go! ("Pronti Partenza Via!") di L'Arc~en~Ciel, 2ª canzone d'apertura a partire dal 14 al 25 compreso
* Tobira no Mukou he ("Andando oltre la Porta") di YELLOW Generation 2ª canzone di chiusura dal 14 al 25 episodio compreso
* UNDO ("Disfare") di Cool Joke, 3ª canzone d'apertura dal 26esimo episodio
* Motherland ("Terra madre") di Kristal Kay 3ª canzone di chiusura dal 26esimo episodio
* Rewrite ("Riscrivere") degli Asian Kung-Fu Generation, 4ª canzone d'apertura dall'episodio 42
* I Will ("Io Voglio")di Sowelu, 4ª canzone di chiusura dall'episodio 42

-------------------------------------------------------------------------------------------------
Personaggi
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://m.forum-attivo.net
Arrapato
Admin
avatar

Messaggi : 300
Data d'iscrizione : 01.03.09
Età : 64
Località : Cesano maderno [mbmi]

Charter
Vita Vita:
0/0  (0/0)

MessaggioTitolo: ED   Mer Mar 11, 2009 11:03 pm

Edward Elric

« Guardate bene… Questo è il corpo di chi ha tentato la trasmutazione umana… il corpo di chi ha infranto il più proibito dei tabù…il corpo di chi ha invaso il territorio di dio o chi per lui… è il corpo di un peccatore! »



Edward Elric (エドワード・エルリック, Edowādo Erurikku?) è un personaggio della serie anime e manga Fullmetal Alchemist, creata dalla mangaka Hiromu Arakawa e pubblicata in Giappone nello Shonen Gangan. La serie in Italia è pubblicata dalla Panini Comics

Soprannominato Ed, è il protagonista della serie, e viene definito il genio dell'alchimia. È infatti un alchimista di stato, sempre in viaggio con il fratello Alphonse, soprannominato Al, alla ricerca della pietra filosofale, ed è un ragazzo tra i quindici e i sedici anni, deriso spesso per la sua scarsa statura, dal fisico proporzionato, piccolo ma piuttosto muscoloso. Porta i capelli lunghi e biondi raccolti in una treccia o in una coda di cavallo; è solito vestire in pelle nera, con un immancabile orologio d'argento, simbolo degli alchimisti di stato ed un giubbottone rosso con cappuccio.


Carattere e personalità

Edward è un ragazzo cocciuto, irruento, impulsivo, affascinante e talvolta anche un po arrogante. Si dimostra tuttavia spesso anche saggio e gentile con le persone; nonostante sia ateo spesso e volentieri pare avvicinarsi molto alla religione e all’idea che gli uomini hanno di essa; la sua triste storia, e dato che è rimasto da solo a doversi prendere cura del fratello minore, lo portano a maturare molto più del normale, ma senza intaccare la sua natura allegra e divertente. Il suo più grande desiderio è di trovare la pietra filosofale, ma non per se stesso, bensì perché si sente responsabile della situazione del fratello.

Le caratteristiche più divertenti del personaggio sono senza dubbio la sua buffa “antenna”, che in realtà è solo un ciuffo ribelle, e la sua altezza scarsa. Edward è difatti preso in giro da tutte le persone che incontra in quanto molto basso, il che unito alla sua natura impulsiva lo porta spesso in uno stato di paranoia in cui tergiversa tutte le parole dette da chi gli si rivolge. Per tale motivo odia totalmente la parola "piccolo" (チビ, Chibi?) in qualsiasi contesto egli la sente rivolta verso se stesso, le parole "piccoletto" o "bimbetto" può invece arrivare a stravolgerle in parole di sua invenzione come "fagiolino microscopico", "pulce ultraminuscola", "micro nano".

Come si è visto all’inizio del volume 13, egli tiene il conto di tutte le persone che lo chiamano piccoletto ed addirittura di quante volte lo hanno fatto, arrivando a sorprendere perfino l’homunculus Envy per la sua ottima memoria; un'altra cosa che lo fa arrabbiare è quando una persona mette in dubbio il fatto che dei due Elric Edward sia il maggiore, o quando scambiano suo fratello Alphonse per il vero alchimista d’acciaio; maggiore è la rabbia se a chiamarlo piccoletto è Winry, tra l’altro poco più alta di lui, della quale ha scoperto di essere innamorato in una discussione avvenuta con Riza nel volume 16.

Dopo averlo capito, e prontamente smentito, si sentirà tanto imbarazzato durante la manutenzione agli Automail che per distrarsi ripeterà mentalmente la tavola degli elementi.

Storia

Infanzia

Edward nasce a Resembool, accudito dall’amorevole madre Trisha, ed insieme al fratello minore Alphonse si dedica fin da piccolo allo studio dell’alchimia, per poter colmare nella madre il vuoto che le aveva lasciato la partenza del marito Hohenheim, del quale Edward ha pochissimi ricordi.

A soli otto anni, a seguito della morte della madre dovuta alla difficoltà dell'accudimento dei due figli, Ed maturò un odio profondo per il padre che non si era neppure presentato al funerale, e decise che si sarebbe sempre preso cura di Al e che avrebbe rivisto il sorriso di sua madre ancora una volta, a qualunque costo.

Per questo, insieme al fratello, con il folle progetto di tentare la trasmutazione umana, egli studiò per tre anni sotto la guida di Izumi nella città di Dublith e, dopo questo periodo si dedicò a comporre la formula per la trasmutazione della madre per un altro anno; infine, a undici anni, egli infranse il più proibito dei tabù assieme al fratello, ignorando però una cosa: lo scambio equivalente.

Durante il processo infatti, per "pagare" la trasmutazione, il fratello perse l’intero corpo, e lui, dopo essersi ritrovato davanti al portale dell’alchimia ed avere visto tutti i segreti del mondo, in un istante pagò dando la sua gamba sinistra; risvegliatosi si accorse dell’errore che aveva fatto, e che in seguito definirà peccato: al posto della madre egli creò infatti un mostro deforme, che in seguito diverrà Sloth nella serie animata, e si renderà conto di aver perso il fratello. Per recuperarlo offre il suo braccio destro attraverso una seconda trasmutazione, e riesce a riavere l’anima di Al ed a legarla con un sigillo di sangue ad un'armatura a piastre.

Dopo essere stato curato da Pinako e Winry si farà impiantare degli automail, ed andrà dunque a Central City su raccomandazione di Roy Mustang per sostenere l’esame da alchimista di stato. Tuttavia, prima di partire, per impedire ripensamenti o rimpianti, brucerà la propria casa, in modo da non avere più motivo per tornare indietro.

Giunto al cospetto del comandante supremo dell’esercito King Bradley per sostenere l’esame, Ed mostrerà ciò che ha appreso dal viaggio nel portale: una trasmutazione senza cerchio alchemico; dopo aver ricevuto i risultati dell’esame che gli conferiscono il grado di "cane dell’esercito", altro nome con cui vengono chiamati gli alchimisti di stato, si metterà alla ricerca della pietra filosofale per rimediare al suo peccato e restituire il corpo al fratello; gli verrà inoltre affibbiato il secondo nome di "Fullmetal Alchemist" che significa "l’alchimista d’acciaio".



Manga
Nel manga conosciamo Edward e il fratello minore Alphonse a Reole: qui i due hanno fatto tappa poiché alla ricerca della pietra filosofale, ed è qui che incontrano Rose, fedele di Cornello, il quale sta tenendo la popolazione in pugno con la promessa che un giorno riuscirà a resuscitare i morti.

In poco tempo però, il genio dell’alchimia scopre la verità su Cornello, e sulla pietra filosofale che porta incastonata nell’anello. Ed ed Al, nascondendo Rose nell’armatura di quest'ultimo, le faranno ascoltare la confessione che Ed estorce a Cornello, e nel combattimento che segue, Ed mostra le sue abilità nell’utilizzo dell’alchimia, operando una trasmutazione senza cerchio alchemico.

Cornello però scaglierà una chimera contro Ed, la quale farà a brandelli il pantalone sinistro del piccolo alchimista, venendo poi stesa con un solo calcio. Ed in seguito si strapperà il giaccone rosso e quindi rivelerà la natura metallica dei suoi arti: dopo una fuga con un trabocchetto, Ed riuscirà ad estorcere una confessione a Cornello, che verrà ascoltata da tutti i cittadini di Reole grazie ad un altoparlante.

Tuttavia, dopo aver spodestato il finto monaco, il ragazzo scoprirà suo malgrado che la pietra filosofale non è altro che un falso, e che perciò non può far altro che riprendere il suo viaggio. Tornato a Central City col fratello, i guai ricominciano: inizialmente i due si imbatteranno prima nel pazzo Shou Tucker il quale dopo averli ospitati, trasmuta la figlia in una chimera e pieno d’orgoglio la mostra a Ed, che gli si avventa contro fino quasi ad ucciderlo, mancando il suo intento solo grazie all’intervento del fratello; successivamente conosceranno Scar, il quale dopo aver ucciso Tucker punta all’"alchimista d’acciaio", nella sua crociata contro gli alchimisti.

Scar in un esasperato combattimento riuscirà e trasmutare il braccio meccanico di Ed e una parte dell’armatura di Al distruggendoli; i due Elric verranno salvati da morte certa solo grazie all’intervento dei militari, che costringeranno Scar alla ritirata. Ora a Ed e Al non resta altro che tornare a Resembool, la loro città natale, dove Ed conta di farsi riparare il braccio da Winry e in seguito di riparare con l’alchimia l’armatura di Al.

Terminate queste operazioni i due torneranno nuovamente a Central City, e qui le loro ricerche sulla pietra anche grazie agli appunti indicatigli dal dottore-alchimista Tim Marcho li porteranno a scoprire l’agghiacciante verità sulle circostanze in cui si ottiene (sacrifici umani) , ma soprattutto li condurranno all’interno del luogo in cui la pietra venne creata al tempo di Ishbar, il laboratorio numero 5, dove Ed combatterà contro i fratelli Slicer, rinchiusi come Al all’interno di un'armatura; e, dopo averli battuti, farà per la prima volta la conoscenza dei loro veri nemici: gli Homunculus; di preciso Lust ed Envy, i quali distruggeranno il laboratorio e salveranno solo Ed in quanto “prezioso sacrificio umano” (è ancora misterioso il senso della frase); scampato al pericolo, Ed distruggerà nuovamente l’automail, ma essendo impossibilitato ad andare a Resembool in quanto trattenuto in ospedale, farà venire direttamente Winry da lui; qui i due fratelli, rimasti senza una pista da seguire, supereranno un momento di crisi (dovuta ai dubbi insinuati in Al da Barry) anche grazie all’aiuto di Winry , che si mostra molto preoccupata per loro, e soprattutto per Ed; decideranno di tornare a Dublith, dove vive la loro maestra per chiederle un consiglio; ma Winry li obbligherà ad accompagnarla prima a Rush Valley, la mecca degli automail, sulla strada per Dublith. Subito dopo la loro partenza, indagando il tenente colonnello Meas Hughes scoprirà la verità sul piano degli Homunculus e sarà ucciso da Envy.

A Rush Valley conosceranno l’insegnante meccanico di Pinako , Dominic, e faranno nascere suo nipote durante una tempesta. In queste circostanze Winry leggerà ciò che Ed ha appuntato all’interno del suo orologio d’argento: “don’t forget 11 october 1910”, il giorno in cui bruciò la sua casa e se ne andò da Resembool. Scoperto questo, Winry scoppierà a piangere e deciderà di fermarsi a Rush Valley per compiere un apprendistato come meccanica di automail. Arrivati a Dublith i fratelli Elric ri incontreranno la loro maestra, e dopo averle rivelato del loro peccato con somma sorpresa scopriranno che anch’essa ha fatto lo stesso errore, sacrificando gli organi del sottoventre; riappacificatisi dunque con la loro maestra, i due decideranno di fermarsi da lei per approfondire le loro conoscenze sull’alchimia. Ma, mentre Ed, recatosi a sostenere l’esame annuale per conservare il titolo di alchimista di stato si troverà a South City; Al verrà rapito dal Homunculus Greed e la sua banda, i quali dopo uno scontro con Izumi le comunicheranno il loro desiderio di parlare con Edward, in quanto interessati al segreto con cui si lega un'anima ad un oggetto per potersi avvicinare all’immortalità; cosicché Edward tornato a Dublith si recherà da solo al Devil Nets, il luogo dove si trova la banda di Greed; qui inizierà uno scontro con l'Homunculus, mentre i soldati guidati da King Bradley stesso (che lo hanno seguito) faranno irruzione ed inizieranno a sterminare ogni chimera presente nel palazzo, tranne Martel, la quale nascosta nell’armatura di Al si recherà nelle fogne. Lo scontro tra Greed e Ed (il quale aveva scoperto il punto debole del Homunculus, costituito dalla quantità di Carbonio nella sua corazza) ha fine con l’irruzione dell’esercito, che costringerà Greed alla ritirata, ma ricongiuntosi a Al, Martel, Dolcetto e Roa,( sopravvissuti al massacro) nelle fogne, l Homunculus si troverà davanti il comandante supremo, il quale con alcuni rapidi colpi lo bloccherà al cemento, rivelando il sigillo dell’uroboro e la sua identità di Homunculus. Successivamente ucciderà con pochi colpi anche Roa, Dolcetto e Martel, nonostante si trovasse nell’armatura di Al; quest’esperienza farà si che egli ricordi il giorno della trasmutazione e che quindi acquisisca la capacità di trasmutare senza cerchio alchemico al pari del fratello.

Mentre i fratelli Elric si recano a Rush Valley per far riparare il, nuovamente, danneggiato Automail di Ed, Greed viene portato al cospetto degli altri Homunculus e del Padre, ovvero il loro creatore, e, dopo aver rifiutato la proposta di riunirsi a loro, verrà ucciso bollito nell’olio. A Rush Valley, Ed conoscerà Ling, uno dei figli dell’imperatore di Xing per cercare la pietra filosofale ed il segreto dell’immortalità, ed assieme ad Al ingaggerà un combattimento con le sue guardie del corpo Lan Fan e Foo, al termine del quale Ling si presenterà all’officina di Winry assieme ad Ed e berrà un the con loro come se niente fosse, avendo anche la sfacciataggine di chiedergli un passaggio fino a Central City, cosicché, malgrado Ed dissentisse il gruppo, composto da Winry, Al Lan Fan, Foo, Ling e lo stesso Ed si recano a Central City, dove, scoprono che è stata riversata su Maria Ross l’accusa dell’omicidio di Hughes, la quale verrà imprigionata ed apparentemente giustiziata da Mustang durante la tentata fuga operata da Barry lo squartatore; in seguito, si scoprirà che è ancora viva e grazie all’aiuto di Ling e Foo, verrà portata a Xing, e per un tratto a fargli da scorta ci saranno proprio Ed e il maggiore Armstrong, in questo stesso periodo di tempo Roy Mustang e Barry lo squartatore daranno inizio ad una serie di operazioni che faranno si che gli Homunculus gli mandino contro una chimera creata unendo il vero corpo di Barry con l’anima di un gorilla; nell’inseguimento verranno coinvolti anche Al, Ling e Lan Fan. Questi ultimi due saranno impegnati a combatter con Gluttony e Envy (costretti ad una ritirata per ordine del misterioso Pride); mentre Al, Riza e Mustang porteranno a buon fine l’inseguimento arrivando fin nei sotterranei del laboratorio numero 5 e scatenando una battaglia che provocherà la morte di entrambi i Barry e dell'Homunculus Lust; Ed nel frattempo, tornato a Resembool ri incontrerà suo padre, il quale venuto a conoscenza della loro storia insinuerà in Ed il dubbio che la creatura deforme nata dalla trasmutazione della madre non fosse Trisha. Ed decide dunque di disseppellire il suo più grande incubo, sepolto dietro la casa da Pinako; e scoprirà dunque che la creatura non aveva nessuna delle caratteristiche della madre, sentendosi sollevato per non aver ucciso la madre due volte e riuscendo così a comprendere esattamente cosa andò storto durante la trasmutazione.

Tornato a Central City, Ed esporrà ad Al la sua teoria, secondo la quale resuscitare un morto è impossibile anche con l’alchimia, ma far si che un'anima di una persona non ancora morta ritorni è invece possibile, è così che Ed ha fatto tornare Al, ed inoltre spiegherà che, come gli arti di Ed, anche il corpo di Al continua a vivere davanti al portale. A dimostrazione di ciò i due chiameranno la loro insegnante, la quale controllerà il cadavere del figlio e scoprirà esattemente ciò che ha scoperto Ed, sentendosi a sua volta sollevata. Così i fratelli Elric decidono di catturare un Homunculus per ottenere la pietra e delle informazioni su di essi: per farli uscire allo scoperto i due decidono di attirare Scar e gli Homunculus, i quali hanno bisogno di Ed, in quanto "sacrificio umano", saranno costretti a scoprirsi pur di non farlo morire. Winry, vedendo Ed così deciso, nota per la prima volta le sue larghe spalle.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://m.forum-attivo.net
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Fullmetal alchemist-鋼の錬金術師   

Torna in alto Andare in basso
 
Fullmetal alchemist-鋼の錬金術師
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Pes-[Pro Evolution Soccer] and More :: OFF Topic! :: Fumetti E Manga-
Andare verso: